giovedì 27 ottobre 2005

Google: Microsoft e eBay

Trovo onestamente scandaloso il comporatmento di siti, giornali e blogger in tutto il mondo sulle vicende che riguardano Google.
Cercherò di spiegarmi.
Se Google è il miglior motore di ricerca e un competitor, vedi Microsoft, si getta nella mischia, si sprecano milioni di parole per criticare Microsoft.
Se eBay fornisce il miglior servizio di aste e di commercio elettronico on line e un competitor, in questo caso Google, vuole entrare in gioco, si sprecano milioni di parole a favore.
A parte, come direbbe qualcuno, l'onestà intellettuale di chi scrive, si perde come sempre il senso della misura intorno a fattori che sono legati strettamente al business e soprattutto agli andamenti delle Borse.
La Fiat produce la Punto. Se la Renault esce con la nuova Clio fa un danno, ma se esce la Nissan no? Ma siamo impazziti?
Secondo me sarebbe più corretto dire che la stragrande maggioranza di tenutari di blog e di siti, nonchè buona parte della stampa, è contro Microsoft. Punto.
Non che sia una cosa negativa, ma è necessaria l'obiettività oppure la dichiarazione di schieramento.
L'interista Bill Gates viene in Italia e spara stupidaggini sulla nostra situazione economica e su come uscirne, come se bastassero tre parole per risolvere i nostri problemi. Ma non è lì che bisogna attaccare Microsoft. Alla fine l'interista e la sua azienda fanno il loro mestiere: guadagnare e distribuire dividendi agli azionisti.
Come avviene per tutte le aziende di questa terra, ammesso che non sia partecipate dallo stato, ma qui entriamo in altri ambiti.
Ma Google fa della beneficenza o crea prodotti a fine di lucro? Quindi qual è la differenza tra Google e Microsoft?
OK, oggi il barometro della mia email si mette su tempesta, ma vediamo se viene fuori qualcosa di buono

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates