adv

martedì 18 settembre 2018

Google Pay ai nastri di partenza

Una notifica e un'app. Così mi sono accorto che Google Pay è arrivato in Italia.
Non so a quanti, non so se a tutti, ma anche Google, finalmente, ha inserito i pagamenti da smartphone legati alle carte di credito.



In pratica, non si dovrà più portare la carta per pagare, basterà uno smartphone dotato di NFC, come avviene con i dispositivi Apple e alcuni modelli Samsung.

giovedì 6 settembre 2018

Cara Iliad, non ci siamo ancora. E non ci siamo proprio, anche a 8€ meno un centesimo

Non vorrei che il mio post passasse per quello di un cliente che ha disdetto perché nella sua zona di vacanza Iliad valeva quanto l'eco nel grand canyon.

E no, non è una questione di prezzo, ma di servizi.
Sbarcata in Italia, c'ero e ho fatto tra i primissimi la sim con la "macchinetta", ha fatto alcune promesse.
Siamo in un periodo in cui anche il governo promette tanto ma fa poco, ci può stare, in fondo segue l'onda dell'epoca contemporanea.
Iliad opera in un mercato, quello della telefonia mobile, che necessitava di una svecchiata e in questo compito l'operazione è riuscita piuttosto bene.
Non è stata una rivoluzione, Kena, che è la versione low cost di Tim, era già più o meno su quella lunghezza d'onda e molti operatori virtuali, con meno giga, se la barcamenavano agevolmente.
Dal punto di vista tecnico, il tempo di ping di Iliad è veramente rivoluzionario, perché leggere, ed è capitato più volte dal centro di Milano, 600 ms è qualcosa di mai visto in 4K, pardon, in 4G.
Tanti giga, ma instradamento lento. Certo, per la posta o per YouTube può bastare, tanto non se ne accorge nessuno, ma per le partite di Dazn è una Caporetto!
Fin qui, in fondo, non ci sarebbe nulla di male.
Non c'è nulla di male, in fondo, nemmeno per l'applicazione ufficiale ancora assente sugli store e sui terminali dei clienti.
Non ci sarebbe nemmeno niente di sbagliato nella comunicazione dell'ultima offerta: 7.99€ per i 50Gb, se non fosse che la stragrande maggioranza degli utenti non ha nemmeno una vaga idea di cosa farsene di 50Gb.
Inoltre, a 8€ senza un centesimo l'offerta diventa facilmente paragonabile a quelle che i non clienti Iliad hanno attualmente in tasca, altrimenti avrebbero già scelto la compagnia filo francese nei mesi precedenti!
In attesa della vera tariffa shock, i 2/3€ per chiamate e poco (o zero internet), diciamo che i clienti non sono, a leggere i social, molto soddisfatti del servizio.
Sono felici, ed è evidente, di aver abbandonato operatori più costosi ed è un'onda che pesa molto sulla soddisfazione, ma il prezzo in definitiva vale il prodotto acquistato e molti utenti, esigenti, se ne sono accorti.
Non ci siamo. La rete va migliorata, i servizi vanno migliorati, gli indirizzi IP devono essere tutti italiani, deve arrivare l'App, deve essere migliorata la portabilità, ci sarebbe altro, ma per generosità mi fermo.
Chiudiamo con una questione: la raccomandata per disdire il contratto, nel 2018 e da un operatore che si autodefinisce rivoluzionario, non si può proprio vedere.

mercoledì 5 settembre 2018

Il trilione di Amazon

Seconda azienda a raggiungere la cifra del trilione di dollari, mille miliardi di valore dell'azienda in Borsa, Amazon ha vissuto un rally significativo.
Infatti, negli ultimi tre mesi, prima ha vacillato nella seconda posizione di azienda con il maggior valore a New York, poi ha fatto una corsa da 200 miliardi di dollari.
200 Miliardi di dollari in tre mesi, 20% di crescita del titolo.

domenica 26 agosto 2018

Piccola guida se Dazn non funziona (e spesso non funziona) e come risolverli

L'esperienza, come consumatore, con Dazn non è delle migliori.
Non sono un utente normale, ho banda strasufficiente in casa con la fibra e posso fare il test con più dispositivi. La risposta, quasi sempre è negativa. Eppure, senza le dirette della Serie A, funziona tutto correttamente.
Sabato sera, Napoli Milan.



Via SmartTV (Samsung) non si connette, dice di ricollegarsi tra un'ora
Con X-Box il risultato è un errore. Sia con wifi sia con connessione con il cavo direttamente al router.
Stessa cosa con PS4, con problemi di App da risolvere.
Da iPad funziona, ma qualità pessima.
Da Smartphone (Samsung Galaxy S8 plus) funziona meglio con il 4g rispetto al wifi, ma comunque qualità ancora non soddisfacente.
Su PC, connesso in wifi, ogni due minuti di partita un minuto di blocco!
Su PC connesso al router con il filo, buona qualità, qualche frame che scatta, ma sostanzialmente in HD.
Si evince che serve la connessione via cavo per avere una visione decente.
Vado avanti.
Il PC connesso alla TV con Chromecast aumenta gli scatti.
Il PC connesso con cavo HDMI offre le medesime caratteristiche di visualizzazione del PC, diciamo accettabili.



Fin qui i miei problemi.
A leggere i commenti sui social, diciamo che per i primi trenta minuti le applicazioni, indipendentemente dalla piattaforma, forniva i codici errore 78-000-034 o 78-000-403.

Ma come fare per vedere Dazn?

Per vedere le partite, perché per tutto il resto le applicazioni non danno problemi, conviene fare essenzialmente due cose.
1) Collegarsi molto prima della partita, solitamente la partita è già presente, selezionarla e aspettare. Effetto collaterale: avrete un ritardo maggiore, probabilmente sentirete i vicini esultare o smadonnare prima che si veda l'accaduto sul vostro schermo.
2) La connessione in wifi per ora è sconsigliata, per il semplice motivo per cui aumenta il lag dei pacchetti. Nelle prossime settimane questo problema sparirà aumentando il buffer delle trasmissioni.

Non basta?
Molto spesso no. Per vedere Dazn su console, ma anche su computer, conviene riavviarle e possibilmente, soprattutto su computer, memorizzare la password, non si capisce il motivo, ma molti utenti hanno davvero faticato a farsi "riconoscere" dall'App.


venerdì 27 luglio 2018

Un nuovo museo a Milano (e pure gratis)

Apple ha aperto il proprio flagship store a Milano, ossia il suo negozio di rappresentanza.


E' così di rappresentanza che la gente fa la coda per entrare a vederlo.
E' praticamente un museo, con un esterno molto bello.
Ma non è il Louvre.
Dal Louvre vedi ogni tanto uscire qualcuno con in mano una  guida, un poster...
Se fossi in Apple, ci penserei ad allargare il business.

mercoledì 18 luglio 2018

La multina a Google...

La commissione europea ha comminato la sanzione a Google, e non è la prima volta.


L'azienda, che qualcuno si ostina a chiamare "motore di ricerca" dovrà pagare 4,3 miliardi di euro per abuso di posizione dominante del sistema operativo Android.
Lo scorso anno aveva ricevuto una sanzione da 2,4 miliardi di euro per aver favorito il suo servizio di comparazione di prezzi Google Shopping a scapito degli altri competitor.
Di questo passo, non si potrà più muovere, perché è evidente che su Android non può tornare indietro, anche a causa di assenza di competizione (a proposito, ad Apple una multa per qualcosa di simile non la diamo?) e quindi dove si alzerà l'asticella? sul mercato della pubblicità online che con Facebook controlla per oltre il 50%? Oppure quello delle applicazioni per smarphone, dove anche qui con Facebook controlla ben oltre il 50% del tempo degli utenti?
Mi chiedo una cosa: avranno abusato, e ci può stare, ma quali alternative ci sono?

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates