mercoledì 5 ottobre 2005

Microsoft che acquista AOL?

La notizia fa il giro del web da un paio di settimane. Una volta si accredita, una volta si scredita. Ma ritorna. Quindi, probabilmente, c'è sotto qualcosa di vero.
A parte il fatto che dubito fortemente che le autorità negli USa permettano tale acquisto/fusione, ci sono delle considerazioni da fare, non del tutto banali.
Netscape si fonde con Explorer, e questo mi pare un qualcosa di storicamente rilevante per il web.
La seconda è che Msn e Aol controllano larga parte del mercato nordamericano della connessione ad internet, e si creerebbe un polo fortissimo, ma forte solo in una parte del mondo. Il web si è esteso ovunque, e con "il concorrente ad un clic da te" la presenza geografica non è particolarmente significativa (Skype ha recentemente insegnato qualcosa).
La terza considerazione è che il web è ormai qualcosa di maturo, e quindi è necessaria un concentrazione dei player per sopravvivivere. Ma siamo sicuri? Google ha avuto un'esplosione in poco tempo, Skype altrettanto. E poi oggi la pubblicità on line funziona e garantisce introiti, al contrario della bolla del 2000. Possono nascere modelli di business interessanti e del tutto nuovi, cambiando le regole dei mercati.

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates