martedì 26 ottobre 2010

Windows Phone, Apple e ...

All'uscita di Windows Phone 7 molti critici notavano l'assenza di una connessione ai Mac e la cosa, francamente, ha fatto rumore.
Ma l'unico cellulare con dentro Microsoft è in vendita nei negozi (ma trovarlo non è così semplice) solo dalla fine della scorsa settimana.
Nel frattempo Microsoft ha fatto uscire in beta il software per connettere i cellulari ai Mac.
Quindi, le chiacchiere starebbero a zero, se nonché c'è una differenza rispetto all'uscita dell'iPhone.
Infatti, Apple aveva bisogno della versione di iTunes per diffondere il "verbo" nel mondo degli utenti PC, mentre difficilmente Windows Phone 7 può sfondare nel mondo Apple.
Di certo i primi acquirenti Windows Phone verranno dal mondo PC, questo è poco ma è sicuro.
C'è un'altra differenza: Apple il cellulare lo costruiva, Microsoft non li fabbrica...
Sembra quasi che la richiesta di connessione ai Mac sia un'esigenza di chi crea i prodotti, non tanto di Microsoft.
L'iPhone 4, per altro, sta attraversando una fase travagliata e per il momento i prodotti che montano Android ne stanno aprofittando, mentre Microsoft si prepara per una gara di mezzofondo.
I prezzi dei terminali, diciamo la verità, stanno aiutanto Android, mentre il "market delle applicazioni" è tutto a favore di Apple.
Nel frattempo arriva anche un outsider nel segmento degli smartphone costosi e promettenti: BlackBerry Torch.
Non so perché, ma la sensazione è che tutti stiano cercando di accapparrarsi la fetta interessante degli smartphone aziendali. E la sicurezza, inutile dirlo, in quel segmento la fa da padrona.
Non mi pare un caso la scoperta di una falla nell'iPhone proprio questa settimana... ma magari mi sto sbagliando.

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates