mercoledì 15 febbraio 2012

Google e Motorola

A questo punto è fatta: Google si è presa Motorola.
Che cosa accadrà al gigante del web ora che è anche un costruttore di terminali mobili?
Come impatterà la scelta di creare il Galaxy Nexus con Samsung nelle scelte future?
Come sarà Android, in pratica al debutto nella versione 4, nei prossimi anni?
Come Chrome per i cellulari potrà cambiare l'uso degli stessi, portare le sue apps in mobilità e non sono su computer?
Come cambierà la strategia di Google per le aziende?
Domande difficili, a cui è impensabile dare una risposta.
Google, intanto, con la promessa di proporre ricerche migliori, è disposta a pagare gli utenti per avere accesso ai dati.
Lo scenario sta cambiando, il terzo e il quarto "incomodo" nel mercato del mobile si stanno decisamente preparando.
Google oggi ha un vantaggio competitivo, probabilmente si rafforzerà con Android 4 che è un bel sistema operativo, ma il medio termine è una scommessa, in cui Apple e Microsoft sembrano avere qualche sorpresa.
L'acquisizione di Motorola per ora non ha impattato su Android e le partnership con gli altri costruttori, ma di fatto solo in questi giorni Big G ne ha il possesso pieno.
Google fonda il proprio business sul search, per il momento il mobile è marginale, ma la ricerca si sta spostando sul mobile, sulla voce, sulla praticità e sul contesto.
Google sembra non essersene ancora accorta, ma d'altronde non se n'è accorto nemmeno Marchine e il suo Volunia. 

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates