sabato 17 dicembre 2016

Poste fa un passo verso la digitalizzazione, partendo dal bollettino

Non se se vi sia capitato mai di trovarvi a dover pagare un bollettino postale e siete in ritardo, la posta sta chiudendo e vi stanno aspettando per uno degli appuntamenti più importanti di sempre, per dirlo al modo della Apple.
Lo so che c'è qualcuno che storce il naso, pensando che i bollettini siano una "roba" antica, ma in realtà rappresentano il 35% del totale delle operazioni di incasso effettuate in Italia!

Ebbene, sappiatelo, esistono dei sistemi creati da Poste Italiane, che permettono di pagare direttamente da smartphone o tablet (ma non solo), in modo pratico e sicuro. Basta registrarsi al sito!

Le Poste si stanno digitalizzando, e già questa sarebbe una notizia, ma lo fanno soprattutto aprendosi al mercato, perché il bollettino si può pagare con Postepay, come era logico, ma anche con Visa e MasterCard.

Direte voi che ci sono le ricevitorie, i bancomat, le banche e compagnia cantante, ma qui stiamo parlando di Poste.it, l'originale, il sistema per cui i bollettini sono nati.
Tra i vantaggi, una volta registrati sul sito Poste.it, c'è la possibilità di conservare la ricevuta del pagamento anche via mail.



Quindi più digitale (si spiega da solo), più comodo (come e quando vuoi), più sicuro (la ricevuta te la salvi come vuoi).

Poste è diventata un'azienda multicanale, perché si paga in modo tradizionale negli uffici postali, via web dal computer di casa) o via App, sempre a portata di tasca

Buzzoole

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates