martedì 22 marzo 2016

Cara Apple, il software è software, quindi craccabile

Apple non si è arresa all'FBI, ma l'FBI ha trovato il modo di entrare all'interno della memoria dei dispositivi iOS.



Nonostante ieri Apple abbia tentato una prova di forza durante la presentazione, indicando che anche le note verranno protette, l'FBI ha cancellato l'udienza per farsi dare i codici da Apple per violare i dispositivi perché semplicemente non ne ha bisogno.
Tutto il software è una sequenza di 0 e 1, mischiata, criptata e via di seguito, ma pur sempre un qualche cosa di scritto in una data porzione di memoria.
Riuscire a leggerla è solo una questione di tempo.
E così è stato.

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates