mercoledì 29 luglio 2015

Prima di installare Windows 10, backup e disco di ripristino su USB

Mentre inizia la distribuzione gratuita di Windows 10, è bene dire qualcosina su come comportarsi prima di fare l'aggiornamento.



La prima, banale, è fare il backup dei dati! Lo so, dovrebbero farlo tutti settimanalmente, ma siccome lo fanno regolarmente in pochi, è bene ricordarlo!

La seconda è quella di crearsi un disco di ripristino su chiavetta USB, questo perché sia possibile comunque poter tornare indietro a una situazione in cui il PC comunque era in grado di funzionare. Se il computer ha un sistema operativo precedente a Windows 8 l'ancora di salvezza è solo poter trovare i dischi originali, o che avete scaricato dal sito del fabbricante del computer. Infatti, l'unica perla di Windows 8 è la possibilità di avere un'immagine di ripristino del computer, di solito nascosta in una partizione del disco.



Come fare con Windows 8,1

Il PC solitamente è dotato di un'immagine di ripristino utilizzata per l'aggiornamento o il ripristino. L'immagine di ripristino è memorizzata in una partizione di ripristino dedicata sul PC, solitamente di dimensioni comprese tra 3 e 6 GB. Windows 8.1 include uno strumento integrato per la creazione di un'unità di ripristino USB. Windows indica le dimensioni della partizione di ripristino e sarà necessaria un'unità flash USB delle giuste dimensioni.

La creazione di un'unità di ripristino elimina tutto ciò che è già memorizzato nell'unità flash USB. Utilizzare un'unità flash USB oppure trasferire tutti i dati importanti dall'unità flash USB su un altro dispositivo di archiviazione prima di utilizzare l'unità flash per la creazione di un'unità di ripristino USB.
Per creare un'unità di ripristino USB:


Scorrere un dito verso l'interno dal bordo destro dello schermo e toccare Cerca. Se si utilizza un mouse, spostare il puntatore nell'angolo in alto a destra dello schermo, spostare il puntatore verso il basso, quindi fare clic su Cerca.


Immettere "unità di ripristino" nella casella di ricerca e toccare o fare clic su "Crea un'unità di ripristino".

Potrebbe essere richiesta una password di amministratore oppure di confermare la propria scelta.


Quando si apre lo strumento dell'unità di ripristino, accertarsi che la casella "Copia la partizione di ripristino dal PC all'unità di ripristino" sia selezionata, quindi toccare o fare clic su Avanti. Nota: se il PC non dispone di una partizione di ripristino, la casella di controllo sarà inattiva. L'unità di ripristino include unicamente gli strumenti di ripristino e un'immagine di avvio. Non include un'immagine di ripristino che è possibile utilizzare per l'aggiornamento o il ripristino del PC.


Inserire un'unità flash USB nel PC, le cui dimensioni siano almeno pari a quelle indicate sullo schermo.


Toccare o fare clic sull'unità USB che si desidera utilizzare per l'unità di ripristino, quindi toccare o fare clic su Avanti.


Toccare o fare clic su Crea. L'immagine di ripristino e gli strumenti di ripristino necessari saranno copiati nell'unità flash USB. Tale operazione può richiedere un po' di tempo, a seconda del PC e delle dimensioni dell'immagine di ripristino.


Al termine del processo, procedere come segue:


Per conservare la partizione di ripristino sul PC, toccare o fare clic su Fine.


Per eliminare la partizione di ripristino dal PC e liberare spazio sul disco, toccare o fare clic su "Elimina partizione di ripristino". Fare quindi clic o toccare Elimina. In questo modo è possibile liberare lo spazio su disco utilizzato per la memorizzazione dell'immagine di ripristino. Al termine dell'eliminazione, toccare o fare clic su Fine.


Rimuovere l'unità flash USB.

Si dispone ora dell'unità di ripristino di Windows 8.1. Sarà necessaria per aggiornare o ripristinare il PC. Conservarla in un luogo sicuro e non utilizzarla per memorizzare altri file o dati.

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates