mercoledì 31 ottobre 2012

Windows, Android ed Apple

Mi pare che prestigiosi analisti stiano facendo confusione.
Android è un sistema operativo gratuito creato da Google e montato su tantissimi modelli di svariati costruttori. Modello di business chiaro: conosco gli utenti e quindi indirizzo informazioni migliori.
Windows Phone (e di conseguenza Windows 8, ma non voglio allargare il campo) è un sistema operativo proprietario e a pagamento creato da Microsoft. Modello di business a revenue sul venduto.
iOS è un sistema operativo proprietario montato solo sui modelli Apple. Modello di business chiaro: tutto fatto in casa e controllo della filiera.
Ovviamente tutti e tre i sistemi prevedono la generazione di introiti dalle applicazioni che girano e dai servizi, ma è evidente che il concetto è differente se la piattaforma è totalmente controllata (Apple e Microsoft) oppure ci sono dei concorrenti (il più agguerrito è Amazon per quanto riguarda Google).
Senza fare di tutta un'erba un fascio, i distinguo diventano fondamentali per capire i possibili sbocchi e opportunità di crescita, ma parlare di Microsoft come il terzo concorrente che andrà a insidiare i primi due nel breve termine è decisamente prematuro, perché i tassi di crescita sono molto interessanti e, come sostengo, è il sistema operativo più interessante sul mercato, ma i prezzi e i modelli fanno la differenza e Microsoft arriva al Natale con una grande rincorsa.
Sarei più prudente nel giudizio, nel senso che vedo Microsoft molto meglio posizionata per la stagione estiva 2013, sia per disponibilità di prodotti sia per ampiezza di gamma dei modelli.
Capisco l'entusiasmo, capisco che alcune dichiarazioni possano essere esagerate, ma sarei per un cauto ottimismo, soprattutto se per lavoro fai l'osservatore del mercato.
In qualsiasi caso, non prevedo un avvicinamento esagerato di Microsoft alle quote di mercato dei concorrenti nemmeno nel breve periodo.

mercoledì 24 ottobre 2012

Apple e la sfida del Natale 2012 e del 2013

Ieri sera, per noi italiani, Apple ha presentato la propria line up di prodotti con cui intende incrementare il proprio fatturato nei prossimi mesi.
In realtà, l'azienda sta compiendo una vera e propria prova di forza, andando a cambiare tre linee di prodotto e creandone, per se più che per il mercato, un'altra.
Partiamo dalle analisi più semplici.
iMac e MacBook: non si tratta di un semplice aggiornamento tecnologico, ma un approccio differente al mercato. Infatti, prestazioni, grafica e design, oltre al retina display, elementi che i costruttori di computer inseguono a fatica. Di contro, però, Microsonon ft punta sul touch mentre Apple, che di touch se ne intende, resta indietro.
iPad 4 (non il nuovo iPad, come il precedente): il leader di mercato segna la strada e non intende cedere il passo. Infatti, prestazioni migliorate per strizzare l'occhio alle apps business e al mondo della scuola. La notizia è che l'iPad 3 cala violentemente di prezzo e quindi diventa molto più appetibile: stiamo parlando di un prodotto notevolmente potente per un uso di navigazione e per le apps multimediali.
iPad Mini: creato proprio per il mondo della scuola e della formazione, ma non solo. Di fatto Apple cerca di portare la propria piattaforma in ambiti differenti, sfruttando memoria e potenza di calcolo che la concorrenza di Android si sogna. Il confronto con i modelli da 7 pollici dotati del sistema operativo di Google di fascia alta non regge, figuriamoci quelli di fascia bassa. Apple ha capito che quella è ancora una nicchia che non verrà presidiata da Windows e si sposta immediatamente per occuparla. La nuova versione di iBook, chiaramente, strizza l'occhio alla creazione di libri digitali più interattivi.
I dettrattori della mela morsicata mi diranno che sono stato poco critico, i suoi fan mi diranno che sono stato superficiale, ma questi sono i dati di fatto evidenti delle nuove linee di prodotto e della strategia "think different". Di fatto il mercato è in una fase complicata e Apple ha individuato in questi prodotti, oltre all'iPhone5, quelli che possono garantire all'azienda un 2013 tranquillo. 

martedì 23 ottobre 2012

Office web app prende vita su SkyDrive

L'Office Online, come viene chiamato il software contenuti su SkyDrive di Microsoft per la creazione do documenti, ha subito un refresh importante.
La versione, molto avanzata rispetto al passato, garantisce un'ottima compatibilità anche con l'iPad e i tablet Android.
Se avete voglia, un giretto lo farei www.skydrive.com.

lunedì 22 ottobre 2012

La settimana dell'IT

Smau si è chiuso, ma la settimana entrante è una delle più attese di
sempre per l'informatica.
Apre Apple con l'iPad mini, poi arriva Windows 8 e chiude Windows Phone 8.
Altre novità in arrivo, ovviamente, ma è chiaro che si tratta di una
rivoluzione che riguarda un fatturato, calcolato in modo
semplicistico, in 160 miliardi di dollari in due anni.
Che piaccia Apple o Microsoft, questo è un dato di fatto.
Sono mai esistite settimane economicamente così importanti così nella
storia di questo comparto?

giovedì 4 ottobre 2012

Sap Italia guidata da una donna...

... si aprono le danze per le posizioni al vertice delle aziende ICT italiane?
Rossella Destino, quindi, non è più la sola a raccogliere il testimone e la tradizione partita con Marisa Belisario.
Secondo me, a breve, ne arrivano altre.

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates