venerdì 22 ottobre 2010

Confusi e felici

C'è tutta una pletora di espertoni tecnologici che vive in un mondo tutto loro. Di solito non mi soffermo a commentare questi fantastici guru perché non vale la pena, in genere, e perché mi rendo conto che una cantonata o una giornata storta può capitare a chiunque (a me capita).
Capisco anche che per tirare a campare devono inventarsi qualcosa, per cui non infierisco.
Non lo farò nemmeno questa volta, ma credo che ci sia bisogno di mettere qualche puntino sulle i.
La presentazione del nuovo MacBook Air (incredibile,non si chiama Mac Air, e qui si poteva fare un taglia e incolla senza introdurre errori) ha scatenato sul web una serie di considerazioni davvero divertenti, che meritano la mia attenzione per cercare di evitare che ci sia una disinformazione organizzata.
MacBook Air, nella versione più piccola, può aver tratto in inganno i meno attenti, di certo non i meno esperti. Infatti, assomiglia a un netbook nelle dimensioni, ma nnon ha nient'altro di un netbook.
Potenza di calcolo, sistema operativo certamente non in versione ridotta, memoria e via di seguito non lo rendono un netbook. Inoltre, se a tutto ciò non bastasse, ci sarebbe il prezzo a dire che non è un netbook!
MacBook Air, quindi, non è un netbook: chiaro?
Possiamo disquisire su cosa si possa fare con un MacBook Air o perché preferirlo a un MacBook tradizionale, ma non confrontiamolo con prodotti di un'altro genere, non solo per sistema operativo.
Ebbene, ieri sul web cosa avete letto del MacBook Air? vi lascio la pagina ufficiale del sito Apple, così da farvi un'idea da soli.
 

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates