mercoledì 10 febbraio 2010

Prime impressioni su Buzz

Mi aspettavo da tempo qualche Google sul tema social.
Me l'aspettavo, però, in direzione di Wave, non in qualche cosa
all'interno di GMail.
Mi ha sorpreso un po', perché se è vero che GMail rappresenta un
ottimo hub di informazioni e di vita quotidiana per tantissime
persone, è anche vero che realizzare una sorta di FriendFeed sulla
casella di posta elettronica non sia una trovata geniale. Ma è tutto
da provare e credo che, come in questo momento, sia il mobile il vero
driver di Buzz.
Cosa mi piace: la semplicità.
Cosa non mi piace: per ora il fatto che mi chieda di localizzarmi.
Cosa vorrei capire? Prima di tutto non è una vera risposta a Twitter e
soprattutto a Facebook, piuttosto, come già detto, una proposta
alternativa ai servizi FriendFeed like.
Mi pare di capire che nella mia rete ci finiscano i miei amici con cui
scambio maggiormente email, per cui rischio che la rilevanza sia
dettata da una "frequentazione" piuttosto che dalla comunanza di
interesse e questo lo giudicherei un limite.
Mi pare scontato dire che l'integrazione con Android sia notevole,
tanto da poter inserire un proprio stato anche con la voce. Su iPhone
e iPod funziona già, su Windows Mobile con Opera come browser si
inceppa...
Sulle caselle GMail sta iniziando ad arrivare il bottone Buzz, a
qualcuno è arrivato, gli altri dovranno attendere qualche giorno.
http://buzz.google.com

adv

Archivio blog

Influencer

Designed By Seo Blogger Templates